Dallo stesso autore di questo blog: Carmine Colella

mercoledì 30 dicembre 2009

Protocollo Tabata (allenarsi in soli 4 minuti al giorno)


In Secret Mind Blog puntiamo alla divulgazione di tutte quelle conoscenze, oggi disponibili, che possono potenziarci sia dal punto di vista mentale che fisico (distinzione che trovo davvero riduttiva visto che non c'è una vera differenza tra le due cose: i pensieri sono processi fisici) e, di sicuro, il Protocollo Tabata è uno dei più avanzati metodi di allenamento oggi conosciuti.
1. Generalità
Il Protocollo Tabata fu ideato da uno scienziato giapponese, da cui il metodo prende il nome, in una sua ricerca scientifica e permette di ottenere risultati positivi sia sul sistema aerobico che anaerobico, ma la cosa straordinaria è che questi effetti si ottengono con soli 4 minuti al giorno di allenamento.

Se, come me, avete mille impegni, ma vi piacerebbe comunque tenervi in forma, questo è il metodo che fa per voi, inoltre, il Protocollo Tabata è un ottimo metodo per eliminare il sovrappeso

Ora, prima di passare alla parte pratica, c’è da puntualizzare che è vero che sono solo quattro minuti, ma sono quattro minuti di inferno, quindi una bella visita medica prima di cominciare non vi farebbe male e se soffrite di problemi cardiovascolari lasciate perdere.

Consiglio, prima di cominciare, un breve riscaldamento aerobico, altrimenti rischiereste di farvi male.

Eccoci alla parte interessante, la pratica!
2. Pratica
Il Protocollo Tabata è semplicissimo e si compone così:

Il tipo di allenamento non è importante, potete scegliere lo sport o l’esercizio che più vi piace, ma più sarà di tipo ripetitivo e più sarà facile massimizzare lo sforzo e, quindi, i risultati.

E’ composto da otto serie/cicli di trenta secondi ciascuna (che, per l’appunto, fanno proprio 4 minuti)

Ogni serie/ciclo si compone così:

20 secondi in cui lo sforzo deve essere al massimo e 10 in cui bisogna stare in completo riposo.
Di seguito vi lascio il link ad un video americano su YouTube dove un istruttore spiega abbastanza approfonditamente il metodo, ma tenete sempre presente che il protocollo tabata si applica a qualunque tipo di esercizio e non solo a quelli che propone lui.
Video

Buon allenamento.

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche: Tabata Training: Come essere in forma con solo 4 minuti di allenamento al giorno!

Carmine Colella

martedì 29 dicembre 2009

Calcolo dell'indice di massa corporeo ( BMI )




Tra le tantissime tecniche per potenziare la nostra mente presto, in Secret Mind Blog, troverete anche metodi per potenziare il vostro corpo, come specifici protocolli di allenamento che, in pochi minuti al giorno, potranno darvi gli stessi risultati di ore di allenamento, ma prima ecco un semplice metodo per misurare quanto siamo in forma ( in questo blog crediamo nella scienza e, soprattutto, nelle cose pratiche e ciò che non è misurabile non lo è).
  1. Generalità
Il BMI o Indice Di Massa Corporea è un dato biometrico che ci indica il nostro stato di peso forma e, quindi, di salute attraverso tabelle standardizzate che vengono correntemente utilizzate anche dall'organizzazione mondiale della sanità.
Il BMI è considerato un indicatore di mortalità molto attendibile e unanimemente accettato dalla comunità medica, ma ATTENZIONE, va preso con le molle perchè si riferisce ad individui con una muscolatura nella norma ( quindi se siete dei culturisti non preoccupatevi se vi da come risultato obeso, è normale e non c'è da preoccuparsi), per tutti gli altri è molto attendibile per definire lo stato di forma fisica.
2. Come si calcola
Calcolare il BMI è semplicissimo, basta fare il rapporto tra il vostro peso in chili ed il quadrato della vostra altezza in metri ( in pratica il calcolo del peso forma che dovreste avere che vi fanno le bilance delle farmacie)
IMC= peso (in kg)/altezza (in m^2)
Facciamo un semplice esempio: se pesate 70 kg e siete alti 1.70 metri allora il BMI è:
70/1.7 x 1.7 = 24,22
Di seguito sono riportate le tabelle a cui riferire il risultato.
3. Tabelle
Situazione peso Min Max
Obeso classe III ≥ 40,00
Obeso classe II 35,00 - 39,99
Obeso classe I 30,00 - 34,99
Sovrappeso 25,00 - 29,99
Regolare 18,50 - 24,99
Sottopeso 16,00 - 18,49
Grave magrezza <16,00>

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe piacerti anche: Dimagrire con la Dieta Mediterranea: Più salute e meno chili con la DM

Carmine Colella

lunedì 28 dicembre 2009

Lettura veloce con puntatore




  1. 1. Introduzione
Ho scelto questa come prima tecnica da trattare perchè ritengo che il potere più grande di tutti sia la capacità di acquisire nuovi poteri e nuove conoscenze e la lettura veloce col dito, che io personalmente chiamo lettura scanner, vi mette a disposizione proprio questo potere.
Per chi di voi fosse già pratico di lettura veloce classica sappia che la tecnica che sto per spiegarvi è completamente diversa, molto più semplice e molto più efficace.
Della lettura veloce classica parleremo in altre sezioni, dove vi citerò anche come reperire materiale gratuito, ma questa forma di lettura veloce ve la spiegherò per filo e per segno perchè risorse gratuite non esistono, ma solo libri e videocorsi molto costosi.
Ora iniziamo!
2. Fondamenti teorici
La lettura veloce classica si basava sull'osservazione, effettuata negli anni 70, che chi legge lo fa saltando con lo sguardo sul rigo e non effettuando un movimento continuo.
In pratica si pensò (a ragione) che dove l'occhio si fermava per un attimo (il cosiddetto punto di fissità) cogliesse parte del rigo, ne comprendesse il significato e poi passasse al punto di fissità successivo.
Senza uno specifico addestramento ci si accorse che l'occhio era disordinato e caotico nei propri movimenti effettuando punti di fissità troppo ravvicinati e tornando spesso (ed inutilmente) indietro, perdendo un sacco di tempo e comprendendo male.
Sfruttando questo concetto, nella lettura veloce classica, furono ridotti i punti di fissità allargando, con esercizi mirati il campo visivo dell'occhio, ma ci voleva tempo e fatica e non sempre i risultati erano soddisfacenti.
L'innovazione della lettura veloce con puntatore è stata data soprattutto dall'esser partiti da un approccio completamente nuovo e cioè che i punti di fissità non sono indispensabili, ma facciamo un passo alla volta.
Passiamo alla pratica!
3. La tecnica
La prima cosa che ci insegnano, appena impariamo a leggere, è a non portare il segno con il dito.
Il nostro cervello, macchina estremamente plastica ed adattabile, impara presto a non portare più il segno, ma possibile che nessuno si fosse mai chiesto perché inizialmente portiamo il segno?
Finalmente qualcuno se l'è chiesto e la conclusione a cui si è giunti è stata che il cervello sa cos'è meglio per sé e che portare il segno rende più rapida ed efficace la lettura.
Basta andare nelle aule studio delle università per accorgersi di come decine di studenti sottolineino praticamente tutto. Il loro comportamento sembra insensato, ma, senza che nemmeno se ne accorgano, il loro cervello ha trovato una scappatoia agli insegnamenti impartitigli per rendere la lettura quanto meno più efficace, razionalizzando che in fondo sta solo sottolineando e non PORTANDO IL SEGNO.
I sostenitori della lettura veloce classica portano, a sostegno delle loro tesi, una prova molto semplice che tutti potete fare con un amico: tracciate con gli occhi un cerchio immaginario nell'aria e chiedete al vostro amico di osservare i vostri occhi; vi dirà che, nel tracciare il cerchio, i vostri occhi si muovevano a scatti.
E' perfettamente normale ed in questo i fautori della lettura veloce classica vedranno l'impossibilità di evitare i punti di fissità, ma ora proviamo a modificare leggermente questo esperimento.
Chiedete al vostro amico di tracciare un cerchio nell'aria col dito mentre voi seguite il suo dito.
Adesso il vostro amico vi dirà che i vostri occhi non si muovono più a scatti.
Ma allora i punti di fissità non sono indispensabili? Ebbene no!
Ci sono tre tipi di lettura veloce con dito o lettura scanner, analizziamoli uno ad uno!
4. Lettura veloce orizzontale
E' la forma più semplice e, ritengo, anche la più efficace, ma non la più rapida.
Con questo tipo di lettura veloce la velocità di lettura aumenta di circa quattro volte (appena la si comincia ad usare e senza esercizi), ma, a seconda delle persone e con l'allenamento, può anche decuplicarsi.
La tecnica è semplicissima: usando il dito, una penna o quel che si vuole, si porta il segno seguendo con gli occhi la punta del dito.
I vantaggi sono: vengono eliminati i punti di fissità, si va alla velocità che detta il dito, non si torna continuamente indietro con gli occhi per l'insicurezza di non aver capito e, sembrerà strano, si capisce di più perché non si va troppo piano, infatti uno dei problemi della lettura normale è la scarsa comprensione dovuta al fatto che il cervello elabora molto in fretta le informazioni e nel tempo differenziale che resta, visto che non può stare senza far niente, tende a divagare e a distrarsi.
La cosa, però, a cui bisogna prestare più attenzione è non superare mai la propria capacità di comprensione, che comunque aumenterà col tempo.
Se vi accorgete di non capire tutto rallentate altrimenti arrivereste a fine pagina senza aver capito niente.
In definitiva con questa tecnica aumenterete DA SUBITO la vostra velocità di lettura di circa quattro volte mettendovi in grado di apprendere, studiare e accrescere la vostra cultura molto più rapidamente degli altri!
5. Lettura veloce verticale
Questo tipo di lettura veloce è rapidissima, ma è utilizzabile solo in opportune condizioni.
In questo caso il dito è posto al centro del rigo e fatto scendere verticalmente cercando di cogliere il più possibile del rigo con un solo colpo d'occhio.
E' difficile, ci vuole molto allenamento e se avete un esame tra una settimana non usate questa tecnica se non siete già allenati.
Funziona meglio sulle pagine divise in colonne perchè i righi sono più stretti e se si conosce già l'argomento in linee generali.
Sarete voi stessi ad accorgervi se comprendete (altrimenti allenatevi o lasciate perdere).
Chi padroneggia questa tecnica ha scavato un abisso tra sè e tutti gli altri per quanto riguarda apprendere nuove conoscenze ed in breve tempo può farsi una cultura vastissima!
6. Skimming ( Lettura scanner vera e propria )
Questa tecnica rende capaci di leggere così rapidamente che si sfocia quasi nel paranormale, ma la tecnica è molto semplice anche qui.
La differenza è che qui non si tratta di una vera e propria lettura, ma del cogliere parole dal testo qui e lì lasciando che sia il cervello a ricostruire il senso.
Definirei più questa tecnica come un modo molto avanzato per ripetere perchè permette di ricordare molto facilmente ciò che c'è scritto in una pagina ed è rapidissimo.
Lo skimming si effettua mettendo un dito al centro pagina e scendendo molto rapidamente ( io poggio l'intera mano sul foglio e scendo come se fosse proprio uno scanner ), cogliendo le parole qui e lì si ricostruisce il senso in un attimo, ma, a differenza di ciò che vogliono far credere grandi guru di questa tecnica, come ho detto, ritengo che sia un ottimo metodo di ripetizione, ma un pessimo metodo di lettura.

Sperando che queste tecniche possano esservi utili, anche per apprendere le altre conoscenze che presto troverete su Secret Mind Blog, vi saluto augurandovi buon apprendimento!

Se vuoi approfondire l'argomento ti consiglio di leggere:

Lettura veloce: tecnica del puntatore

Carmine Colella

Idea base del blog




In questo blog trattiamo ogni argomento, ogni scoperta ed ogni conoscenza attualmente disponibile per migliorare.
Non crediate che sia semplice perché, soprattutto quando andremo a parlare direttamente del funzionamento dei rapporti interpersonali e come controllare la comunicazione, qualcuno potrebbe sentirsi offeso dal reale funzionamento della mente.
Ad esempio alcune tecniche possono sembrare maschiliste o altre femministe, ma nessuno deve sentirsi offeso perché se non si ha il coraggio di guardarsi dentro e capire come funzioniamo davvero è meglio che si abbandoni subito questo cammino.
Sarà dura accettare cose come il fatto che la comunicazione è una continua manipolazione dell'altro e che noi ci lasciamo continuamente manipolare, che il cinema è la più potente macchina da ipnosi mai creata e che mai ciò che pensiamo o facciamo è davvero una nostra decisione interna.
Forse la cosa più difficile da digerire è che, per quanto pensiamo di vivere in base alla logica, in realtà il funzionamento del nostro cervello è basato su associazioni (ed è molto meglio così).
Secret Mind Blog parte da Darwin e dalla sua straordinaria teoria evolutiva (evitando le distorsioni e le strumentalizzazioni che la politica ne ha fatto nel tempo) per sancire che ogni essere è straordinario perché, per quanto ci possiamo sforzare di prevederlo razionalmente, non sapremo mai l'evoluzione che direzione prenderà e l'essere che oggi ci sembra più debole potrebbe essere il più adatto del futuro.
Se resterete con noi mantenete sempre la mente aperta e non rigettate a priori nè le conoscenze che ci giungono dal passato nè quelle che ci sta donando la scienza moderna.
Vi auguro di ritrovare con noi i poteri che per troppo tempo sono rimasti sopiti in voi!

Carmine Colella

domenica 27 dicembre 2009

Benvenuti!!!



Cos'è Secret Mind Blog?
E' il luogo dove tutti quelli come me, convinti che il proprio cevello sia una macchina straordinaria, troveranno finalmente il libretto d'istruzioni per usare fino in fondo quelli che amo definire dei veri e propri superpoteri della mente.
Fino ad oggi siete andati avanti per tentativi (tecnica comunque encomiabile, che la nostra mente usa quando non ha già appreso come effettuare un'operazione, ma estremamente lenta), ma adesso qui troverete almeno una parte del libretto di istruzioni che vi avrebbero dovuto dare alla nascita.
Qui tutti sono ben accetti sia per idee, religioni, orientamento sessuale e colore della pelle (accettiamo anche alieni), ma proprio non ci piacciono gli intolleranti.
Coloro che comprenderanno i segreti scritti in questo blog potranno essere solo persone dalla mentalità aperta e convinti che si possa migliorare all'infinito nel corpo e soprattutto nella mente fino a livelli inimmaginabili.
I mezzi che troverete qui derivano da millenni di studi, ma presto ce ne saranno di nuovi e proprio gente come noi sarà pronta ad abbracciarli.
Con l'augurio che ognuno trovi in Secret Mind Blog ciò che gli serve, ecco di seguito una breve lista di alcuni degli argomenti che verranno trattati:
Lettura veloce classica
Lettura veloce col dito ( lettura scanner )
Mnemotecniche e tecniche di memoria
Esercizio fisico ad alta efficacia ed efficienza
Brainstorming
Problem Solving
Potenziamento mentale
Mentalismo
Tecniche di persuasione
Tecniche di seduzione
Programmazione Neuro Linguistica ( PNL )
Tecniche dei Pick Up Artists ( PUA )
Ipnosi ed Autoipnosi
Comunicazione non verbale
Microespressioni del volto (tecnica avanzatissima per svelare quando qualcuno mente)
Cenni sulle scoperte che presto miglioreranno l'umanità


Carmine Colella